I benefici degli sport acquatici

I benefici degli sport acquatici

Cinque sport acquatici indoor da provare

Se sei un’amante dell’acqua, probabilmente conoscerai già alcune delle attività fisiche che si possono praticare in piscina anche nella stagione invernale. La più nota è sicuramente l’acquagym, ma ce ne sono alcune più particolari che forse non hai ancora provato. Aiutano a rimodellare, rendendo più efficaci gli esercizi di gym e ne aumentano l’efficacia e la sicurezza. La resistenza e la forza esercitata dall’acqua, infatti, contribuiscono a drenare, snellire, scolpire e tonificare le diverse parti del corpo senza stressare le articolazioni. Qui di seguito abbiamo raccolto alcuni tra i migliori sport acquatici: scopriamoli insieme!

Hydrobike

Questo training aerobico unisce lo spinning classico alla resistenza dell’acqua: consiste semplicemente nel pedalare mentre si è immersi nell’acqua, solitamente fino al petto. È uno sport acquatico anti traumatico perché viene svolto in alleggerimento di peso ed è indicato a tutti. In una lezione di 45 minuti si consumano circa 450/500 kcal, le stesse bruciate, per esempio, con un’ora di camminata in pendenza sul tapis roulant. In percentuale, il lavoro muscolare viene svolto per il 60 per cento dagli addominali e per il 30 per cento dalle gambe. Il massaggio idrico contribuisce a migliorare il microcircolo di gambe e glutei, favorendo la riduzione della cellulite e la tonicità dei tessuti.

Boxing splash

È un mix di musica, kickboxing e boxe: ideale per i più dinamici, è un combattimento nel quale il costante movimento, oltre a bruciare energia, genera un massaggio linfodrenante utile a sgonfiare tutto il corpo. Questa disciplina coniuga i benefici dell’acqua agli esercizi effettuati con la palla da boxe, appositamente rivisitata e chiamata sparring ball. Si tratta di un ottimo allenamento perché favorisce il miglioramento cardiovascolare e la tonificazione sia della parte superiore sia di quella inferiore del corpo (in particolare tricipiti, spalle, dorsali, pettorali, cosce e glutei). Le torsioni migliorano anche gli addominali e il girovita.

Acquastep

L’acquastep unisce i benefici dell’acquagym a quelli dello step. L’attività si svolge a ritmo di musica, durante una coreografia di gruppo. È uno sport acquatico che coinvolge tutti i muscoli, in particolare sono costantemente sollecitati dorsali e addominali, e aiuta a mantenere la postura corretta.

Acquawalk

Ispirata a discipline lontane dall’ambiente acquatico, come le arti marziali, il calcio, il basket e l’atletica, l’acquawalk è un allenamento in acqua che utilizza speciali stivali in neoprene. Oltre a essere fascianti per mantenere stabili le articolazioni, la suola morbida consente al piede di avere la sensibilità sul suolo. L’allenamento è modulato sul livello di intensità della classe ed è adatto a tutti, anche ai più sportivi. Agisce positivamente sulla circolazione, tonifica e brucia grassi.

Acquagym

Tra gli sport acquatici più conosciuti, c’è sicuramente l’acquagym. Divertente ed efficace, stimola il lavoro cardiocircolatorio, il potenziamento muscolare di tutto il corpo, fa bene alla schiena e dà senso del ritmo. Inoltre, la presenza dell’acqua permette di minimizzare lo stress che il corpo subirebbe con la tradizionale aerobica ad alto impatto, divenendo così un esercizio adatto anche a chi non può sovraccaricare muscoli e articolazioni. Durante l’attività si possono usare guanti palmati, tubi galleggianti o strumenti più grandi come lo step, una pedana posizionata sul fondo della vasca con la quale svolgere diverse tipologie di esercizi.